14 giugno 2020 – Intercettare precocemente all’interno dell’apiario le colonie con un tasso di Varroa superiore alla media stagionale in modo semplice ed efficace è ormai realtà. Come potete osservare dalla seguente tabella messa a disposizione gentilmente da Apicoltura Ovriè, il conteggio automatico effettuato con il Bee Varroa Scanner ha permesso di individuare le colonie con più di 10 Varroa cadute sul fondo al giorno. Potete osservare una grossa differenza rispetto ai valori delle altre colonie. I numeri sono da dividere per i 4 giorni di permanenza dei fogli sotto le arnie.

In questo modo, trattando con separazione di covata e Apibioxal solo le due colonie cerchiate in rosso si può tenere bassa la percentuale di Varroa in tutto l’apiario.

L’operazione di conteggio è

semplice:

1) ci si iscrive ad Apisfero

2) si posizionano i fogli adesivi forniti dall’associazione sul fondo in tutte le arnie dell’apiario per 4-6 giorni.

3) si effettua il conteggio con il Bee Varroa Scanner, se non si dispone dello strumento i fogli possono essere spediti tranquillamente          ad Apisfero che si occuperà del conteggio.

Costi sostenibili, rispetto delle api e risparmio di tempo e trattamenti.

Giovedì 18 giugno si svolgerà l’Assemblea associativa, aspettiamo tutti soci che hanno ricevuto email ed informazioni dettagliate.

A presto

Team Apisfero

 

 

03 aprile 2020 – Ciao, mi ha chiamato il mio amico apicoltore che abita nel paese vicino al mio in Piemonte.

Lo scorso anno abbiamo fatto gli stessi trattamenti contro la Varroa.

Mi racconta come lui ed altri apicoltori della nostra zona abbiano perso molte famiglie durante l’inverno.

Io nessuna famiglia persa eppure abbiamo fatto le stesse cose, aspetta, in effetti io la scorsa primavera ho effettuato i conteggi automatici della Varroa su tutte le colonie sotto la fioritura del ciliegio e poi sulla fioritura del castagno  intercettando 4 famiglie focolai di Varroa opportunamente trattate con separazione di covata e trattamento con api bioxal, escludendole dalla produzione di miele e derivati.

Una bella dimostrazione pratica che contare la Varroa serve.

Costo ridicolo, risparmio tanto!

#BeeVS #Apisfero #contavarroe

Davide B.

Apisfero team

Marzo 2020 – In Emilia Romagna, Regione a cui esprimiamo tutta la nostra vicinanza in questo momento così difficile a causa del Codid-19,  Regione all’avanguardia nella selezione delle api regine di sottospecie Ligustica, gli allevatori iscritti all’ AIAAR hanno cominciato ad utilizzare il conta Varroe per la selezione delle api regine. Uno strumento in più per selezionare il comportamento igienico VSH.

Leggete Apisfero News per rimanere aggiornati selezionate QUI

L’équipe Apisfero

19 dicembre 2019 – E’ stato siglato un contratto di ricerca fra Apisfero, ente di ricerca accreditato presso il MIUR, e UNITUS l’Università degli studi della Tuscia (Viterbo).
Il contratto avrà un respiro triennale e verranno realizzate attività di ricerca congiunte con il sostengo del dipartimento DAFNE – Dipartimento di Scienze Agrarie e Forestali dell’Ateneo viterbese.

Vi invitiamo a leggere la nostra ultima Apisfero newsletter: APISFERO News n13 Dicembre-2019_ITA.

Felice Anno Nuovo insieme a noi per salvare le api.

———————————————————————————————————————

December 19, 2019 – a research contract was signed between Apisfero, a research Institute accredited by MIUR and UNITUS, the University of Tuscia (Viterbo).

The contract will run for three years and joint research activities will be carried out with the support of the DAFNE – Department of Agricultural and Forestry Sciences of the University of Viterbo.

We invite you to read our latest Apisfero newsletter: APISFERO News n13 Dicembre-2019_ ENG.

Happy New Year with us to save the bees.

 

Apisfero team

Bruxelles, 10 Dicembre 2019 – Il Bee Varroa Scanner ha ricevuto il primo premio al European Bee Award 2019 nella categoria “Application of innovative technological solutions” per il suo considerevole contributo nella protezione degli impollinatori.

Grazie al lavoro di squadra di tutto il team Apisfero siamo riusciti a raggiungere questo importante traguardo. Grazie anche a tutte le persone che ci hanno aiutato in questi anni: Chiara Flora B., Chiara R., David L., Paolo P., Marco B., Francesco S., Andrea V., Giuseppe G., Elia B., Roberto F., Paolo M.; ed a tutti i soci che sostengono e partecipano alla vita associativa.

The Bee Varroa Scanner received the first prize at the European Bee Award 2019 in the “Application of innovative technological solutions” category for their outstanding contribution to protect pollinators.

Thanks to the team work of the entire Apisfero team we have managed to reach this important milestone. Thanks also to all the people who have helped us over the years: Chiara Flora B., Chiara R., David L., Paolo P., Marco B., Francesco S., Andrea V., Giuseppe G., Elia B., Roberto F., Paolo M.; and to all the members who support and participate in the associative life.

The Apisfero team

Apisfero ha partecipato ad #Apimondia 2019 con il Bee Varroa Scanner fra i finalisti del World Beekeeping Awards come migliore invenzione per salvare le api basata sull’intelligenza artificiale.

Inoltre è stato presentato dal responsabile scientifico di Biene Osterreich, Michael Rubinigg  l’abstract “Sharing is caring: Validation of the Varroa alert system, a freely accessible, web-based data sharing platform for beekeepers” che potete consultare qui: Sharing is caring lo studio per mappare la Varroa in Austria con l’ausilio del Bee Varroa Scanner sulla piattaforma Varroa Alert.

Nella foto Nicholas Panayi ad Apimondia, Ethical Partnership Manager di Apisfero

Team Apisfero

 

 

.

 

07 Settembre 2019 – Abbiamo superato le 500.000 Varroe contate dal Bee Varroa Scanner.

Ad oggi il sistema di diagnostica Bee Varroa Scanner (BeeVS) ha contato 564.415 Varroe su 6.860 alveari.

Si tratta della più grande banca dati di immagini di Varroa destructor al mondo.

I conteggi automatici realizzati hanno consentito un risparmio di ore di conteggio manuale di circa 2.286 ore.

Gli occhi degli apicoltori ringraziano molto 🙂

In occasione di questo importante risultato abbiamo realizzato un nuovo slideshow che illustra come funziona il BeeVS in 3 minuti, clicca qui per vederlo.

English version:

07 September 2019 – We have exceeded 500,000 Varroe counted by the Bee Varroa scanner.

Up today, the Bee Varroa Scanner (BeeVS) diagnostic system has counted 564.415 Varroa out of 6,860 beehives.

This is the largest Varroa destructor image database in the world.

The automatic counts made have allowed a saving of manual counting hours of about 2,286 hours.

The eyes of the beekeepers thank you very much 🙂

On the occasion of this important result we have created a new presentation that illustrates how BeeVS works in 3 minutes, click here to view it.

Apisfero team

L’èquipe Apisfero
20 giugno 2019
L’Assemblea associativa Apisfero ha eletto il nuovo Consiglio Direttivo che rimarrà in carica per i prossimi due anni:
  1. Gianluca Francini – Responsabile scientifico
  2. Andrea Varesio – Vice presidente
  3. Maurizio Ghirardi – Tesoriere
  4. Davide Bassignana – Presidente
  5. Nicholas Panayi – Responsabile della comunicazione
Nuove sfide scientifiche attendono i ricercatori volontari dell’associazione Apisfero, ribelli per Natura!

Ecco un anticipo della nostra newsletter periodica che vi invitiamo a leggere per rimanere sempre informati.
APISFERO News n12 Giugno-2019_ITA

ApimondiaCanada 2019

Parteciperemo ad Apimondia a Montrial (Canada) dal 8 al 12 settembre con un abstract a prima firma Michael Rubinigg dal titolo “Sharing is caring: Validation of the Varroa alert system, a freely accessible, web based data sharing platform for beekeepers” dove verrà presentata la piattaforma austriaca Varroa alert di mappatura della varroa attraverso l’uso di un sistema di conteggio automatico dei fondi (Bee Varroa Scanner).
La nostra piattaforma Apisferoweb sarà quindi in grado di dialogare con sistemi esterni (A2A) attraverso web services. Un esempio di collaborazione e condivisione delle informazioni e della conoscenza professionale per un bene comune.

L’èquipe Apisfero

Pubblichiamo il primo conteggio automatico di Apicoltura Ovriè che utilizza il Bee Varroa Scanner. Un interessante esempio di come questo strumento sia abilitante, permettendo di intercettare i focolai di varroa, limitando quindi la diffusione della varroa in tutto l’apiario. Meno varroa = meno interventi = api più produttive e felici.

Conteggio varroe automatico con #BeeVS di @Apisfero in data 2/5/2019 con fogli adesivi messi in data 29/4/2019 al pomeriggio (3 gg di permanenza dei fogli):
Aleramo varroe 7 media h24 2,3 varroe/gg
Levi varroe 1 media h24 0,3 varroe/gg
Fenoglio varroe 1 media h24 0,3 varroe/gg
Kapushinsky varroe 1 media h24 0,3 varroe/gg
Benni varroe 3 media h24 1 varroe/gg
Pasolini varroe 14 media h24 4,6 varroe/gg
Revelli varroe 2 media h24 0,3 varroe/gg
Rodari varroe 2 media h24 0,6 varroe/gg
Magris varroe 2 media h24 0,6 varroe/gg
Wolf varroe 3 media h24 1 varroe/gg
Terzani varroe 0 media h24 0 varroe/gg
Zero Calcare varroe 0 media h24 0 varroe/gg
Cesaire varroe 0 media h24 0 varroe/gg
Rigoni Stern varroe 1 media h24 0,3 varroe/gg
Wu Ming varroe 0 media h24 0 varroe/gg
Camilleri varroe 2 media h24 0,6 varroe/gg
Cacucci varroe 4 media h24 1,3 varroe/gg
Hikmet varroe 0 media h24 0 varroe/gg
Pitzorno varroe 0 media h24 0 varroe/gg
Allende varroe 0 media h24 0 varroe/gg

Considerando che in primavera occorre stare sotto le 5 varroe di caduta naturale al giorno (fonte Contessi), interveniamo dopo l’acacia con la separazione della covata e Apibioxal gocciolato su Pasolini e Aleramo in modo da intercettare i focolai di varroa. E’ infatti stato appurato che la varroa nell’apiario non si propaga in modo omogeneo.

Per le altre famiglie possiamo attendere e ripetere il controllo sulla fioritura del tiglio.

Staff Apisfero